uesto progetto si propone di verificare l’ipotesi, già suffragata da alcune evidenze sperimentali, che il microambiente in cui avviene la trasformazione neoplastica interagisca precocemente con le cellule trasformate e ne amplifichi i segnali rendendoli identificabili nel sangue.

Q

obiettivo principale del progetto è lo studio delle influenze reciproche tra tumore, cellule dello stroma e matrice extracellulare, per definire, attraverso una caratterizzazione molecolare e genetica, la natura e il ruolo delle interazioni specifiche col microambiente che avvengono durante lo sviluppo del tumore della mammella, del polmone, della prostata, del colon-retto e del melanoma.
I mediatori molecolari
di queste interazioni identificabili nel plasma rappresentano
bio-marcatori utili per diagnosticare un tumore nelle sue fasi più precoci
e indicarne l’aggressività
e la sensibilità o meno
a farmaci molecolari.

L'

La chiave innovativa di questo progetto consiste nel:

tilizzare la plasticità
di risposta del microambiente agli stimoli provenienti dal tumore e l’amplificazione dei segnali che le cellule dello stroma tumorale trasferiscono al midollo per identificare precocemente
bio-marcatori circolanti con valenza diagnostica
e prognostica.

 

 

 

nticipare e integrare la diagnosi strumentale che, per quanto sensibile, non consente di discriminare le caratteristiche di aggressività del tumore, mediante profili di espressione di
bio-marcatori identificabili nel plasma oltre che nel tumore,

con valenza prognostica

e predittiva.

 

 

 

ssociare allo studio della genetica tumorale l’identificazione di un genotipo/fenotipo di “stroma a rischio” predisposto a fornire un particolare supporto alla genesi e progressione tumorale e predittiva.

U

A

A

razie a un approccio multidisciplinare e a un team di eccellenze scientifiche nel campo della biologia molecolare, genetica, immunologia e patologia, integrate in una realtà clinica oncologica tra le più avanzate in Europa, questo progetto consentirà di chiarire la natura delle interazioni ospite-tumore e di identificarne e validarne i relativi bio-marcatori.

G

Copyright © 2015 INT - Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori - Tutti i diritti sono riservati